Poesie Weird su “The Creative Network” N. 18

Sono presente con due poesie weird sul numero 18 “The Creative Network” un webmagazine a cura di La Soglia Oscura – http://www.sogliaoscura.org The Creative Network .La rivista è scaricabile gratuitamente cliccando sulla copertina, accedendo al link qui sotto. Il mio ringraziamento va a Gabriele Luzzini, alla redazione e a tutti i collaboratori del magazine.
https://www.sogliaoscura.org/the-creative-network-n18…/
#poesiaweird #andreagirolamogallo #lasogliaoscura #TheCreativeNetwork #ireneelagrandeillusione #purodicuore #letteraturaweird

Dystopian Stories

“Ora è tutto ok” dice Eve.

Ed è proprio come dice lei.

Eve è uno dei personaggi presenti in “Dystopian Stories”. E’ un’eroina che vive in un mondo disumano e folle.

“Dystopian Stories” è un progetto da me ideato, scritto e prodotto e riguarderà racconti di fantascienza e storie a fumetti.

“Ora è tutto ok” perché l’episodio zero (o episodio pilota) di “Dystopian Stories”, abilmente disegnato da Antonio Farano è pronto per essere proposto.

Un abbraccio

Andrea G. Gallo

1997

Da oggi, 21 gennaio 2022 è su Spotify “1997”.

“1997” racchiude due brani “Universo in mezzo al mondo” e “Nella tua anima” registrati appunto nel 1997 da Gigi De Rienzo a Napoli, e scritti con la collaborazione di Alberto Rosati. Ho pensato molto a questa pubblicazione. Ho creduto fosse giusto mettermi in pari con il passato. Dato che questi sono a tutti gli effetti dei provini, avremmo potuto registrare delle nuove versioni dei brani, ma avremmo perso quel “sapore” e l’atmosfera, due cose che non sono riproducibili facilmente e a comando. Con Gigi, esiste questo feeling, una stima reciproca che ormai portiamo avanti da diversi anni. Nuove canzoni scritte insieme ( una la canterò io) usciranno nei mesi a venire. Chi ci vuol bene incroci le dita anche per noi e in qualche modo ci segua e supporti.

Nei prossimi giorni “1997” sarà presente anche negli altri stores digitali

“Universo in mezzo al mondo”

testo : Andrea Girolamo Gallo

musica : Andrea Girolamo Gallo/ Alberto Rosati

arrangiamento e registrazione di Luigi De Rienzo 1997

Ed.Rima

“Nella tua anima”

testo: Andrea Girolamo Gallo

musica : Andrea Girolamo Gallo / Alberto Rosati

arrangiamento e registrazione di Luigi De Rienzo 1997

Ed.Rima

#restart

Oggi dopo 4 mesi ho ripreso a scrivere.

Ho scritto una nuova canzone, testo e musica e l’ho mandata al mio amico M.

Mi sono reso conto che ho ancora bisogno di sognare, e forse questo è uno dei modi per farlo.

#restart #unacanzonenuova #sognare

HORROR POP

“Horror Pop è una raccolta di racconti horror, weird, surreali, a volte grotteschi, conditi con una piccola dose di ironia . Il mio editore Daniele Aiolfi, mi ha dato credito e questi racconti sono schizzati fuori dallo schermo del mio pc. Non ho lo stile dello scrittore tradizionale, se dovessi affibbiarmi un’etichetta direi che sono vicino alla scrittura sdoganata negli anni 90 da Bret Easton Ellis e Chuck Palahniuk e lontanissimo dalla letteratura del Novecento. Il mio “non stile” è qualcosa di asciutto, fumettistico, forse cinematografico. Procedo per sottrazione nella narrazione. Provo a raccontare solo ciò che a mio avviso è necessario. Uso in modo psicotico la punteggiatura per allentare la tensione o per enfatizzarla, ossessionato dal ritmo delle parole ( anche queste righe ne sono un esempio) e mi affido ai dialoghi.

A proposito di scrittura fumettistica, mi piacerebbe se un giorno un disegnatore decidesse di far diventare una di queste cinque storie un fumetto. Quella che si adatterebbe di più, credo potrebbe essere “Una notte da dimenticare”

Ringrazio Daniele Aiolfi, Silvia Ripà, Brè Edizioni, chi mi ha letto ed acquistato e chi lo farà”

EVA

Artist: MinaCelentano

Song: Eva

Music : Luigi De Rienzo

Lyrics: Andrea Girolamo Gallo

Translations: English, GermanRomanianRussian

Eve

The damage is done, we can’t go back anymore

Now that the frame has been painted and the nail hanged            

Back to square one, it’s all Eve’s fault

A sin that last supper

In the beginning, there was love, but now what is it?

You know, because of Eve now I can’t find any peace

And here, among the moonlit memories and a bonfire

I bring out pictures of a distant world

A love held by hand

In that world, the essence of everything was you

Eve, blast you!

This strange life brings me back to you

How easily you forget and recreate anew

The thought that leads me to give you the cold shoulder is bitter 

I bury my desires deep down inside to hide them from you

I look at the love that had been a living nightmare

Oh goddess, get off this horse that I built for you

Now that the almond tree is blossoming, my flower’s not there

Here, in the magic garden, what’s my place?

My best days are ruined

Your past kisses became bites

The time spent with you is ineffaceable

Eve, blast you!      

This strange life doesn’t forget you

 How easily you forget and recreate anew

The thought that leads me to give you the cold shoulder is bitter

I bury my desires deep down inside to hide them from you

I look at the love that had been a living nightmare

Oh goddess, get off this horse that I built for you

Eve, blast you!

This life swerves and leads me back to you

How easily you forget and recreate anew

Eve, blast you!

Amore Universale ( Gli Autori)

GLI AUTORI scrivono l’Amore universale

In anteprima su Spotify giovedi 12/11 e dal 20/11 su tutte le altre piattaforme il primo brano del nuovo progetto denominato GLI AUTORI al quale partecipano Andrea Gallo e Mirko Tommasi.

Già scrittori di canzoni il primo per MinaCelentano, Mietta e Viola Valentino, il secondo per Alessandra Amoroso, Valerio Scanu e artisti provenienti dai Talent, i due incrociano finalmente le penne in un brano di musica leggera ma con dei pesanti risvolti, che sa perfettamente coniugare il pop con la musica d’autore.

IL BRANO

“Amore Universale” è una canzone che parla di un amore carnale, un’avventura vissuta nella stanza del Barone.
Ma è anche l’inevitabile scontro tra l’innocenza, l’istinto di lei e lo spirito calcolatore e il retropensiero del Barone.
A prevalere è il sentire istintivo, il sentimento della gente, quello del “popolo” in contrapposizione al pensiero dominante.
Ma tutto questo ha un prezzo. L’esperienza vissuta col barone, registra di fatto la perdita dell’innocenza e dell’illusione che diventa disillusione.
” Forse sognavi qualcos’altro fino a ieri, Lady Butterfly oggi hai perso i tuoi colori”
Ha dovuto divenire a sua volta astuta e calcolatrice per non perdere potere in questa relazione. E questo le fa capire che forse ha sbagliato, perchè di fatto ha azzerato ogni sentimento,
Il “sentire” che avrebbe dovuto preservare è stato sacrificato in nome di una sorta di battaglia ideologica, che lascia sul campo solo sconfitti.
Ed è così che “Il mondo muore senza fretta”
L’amore in fin dei conti è universale, ha delle leggi universali, ciò che cambia in una relazione, così come del resto nella vita, è solo una questione di punti di vista.

DETTAGLI  TECNICI

Amore Universale è prodotto in totale autonomia da Gallo e Tommasi, con una produzione addizionale dell’ottimo cantautore e produttore veronese Simone Laurino. La copertina del singolo è disegnata da Tommasi, che oltre ad essere un autore di musica si occupa anche di pittura. Alcune sue litografie sono finite anche al Louvre in occasione di una mostra internazionale di arte contemporanea.

Il Propaganda ( ex City Square) il concerto di Grignani e due chiacchiere con Biagio

Di solito non racconto questi aneddoti, e di sicuro non capiterà molte altre volte. In genere lascio che rimangano nella mia mente e in quella di chi ha vissuto con me quelle esperienze. Ma sarà il tempo nuvoloso e incerto che agevola il volano dei ricordi, sarà una vecchia foto di un locale milanese vista per caso qualche minuto fa, che almeno in questa occasione decido di svuotare il sacco.

Siamo negli anni 90, per la precisione nel 96. Io e Alberto Rosati siamo soliti vivere la scena musicale milanese dei concerti. E in particolare i concerti e gli showcase organizzati da radio 105 nel locale Propaganda, a sua volta ex City Square, che mi dicono non esista più. Ci si prenotava per la serata via telefono, e io e Alberto eravamo d’accordo che avremmo telefonato una volta per uno, per assicurarci i concerti degli artisti che stimavamo. Quella sera era la volta di Gianluca Grignani. Avevo già ricevuto la chiamata dalla Sony e del grande Roberto Rossi per andare a giocarmi Sanremo Giovani a novembre con i miei produttori Mara Maionchi e Alberto Salerno con una canzone scritta da me e Alberto Rosati. La tensione era già alta, il pensiero andava sempre a finire a quella esibizione che da lì a breve avrei dovuto fare. Gianluca fece i suoi pezzi più famosi, un crescendo di emozioni, perché Gianluca è fortissimo anche dal vivo, mette tutto sé stesso sul palco. Insomma eravamo lì a goderci il concerto quando notai alla mia sinistra non tanto lontano da me, Biagio Antonacci. Guardai Alberto Rosati e poi dissi: ” ora vado a parlare con Biagio”

Feci qualche passo e mi trovai di fronte a lui. Non gli dissi che avevo tutti i suoi dischi perché non volevo sembrare un leccaculo. Mi presentai, dicendo che a breve avrei dovuto esibirmi sul palco dell’Ariston e che avevo bisogno di qualche consiglio. Fu molto gentile, mi disse della sua esperienza su quel palco, facendomi comunque intuire la difficoltà e l’insidiosità di quel meraviglioso ma pericoloso palco. Poi mi fece un in bocca al lupo dicendomi che mi avrebbe seguito in tv. Lo ringraziai e tornai a fianco di Alberto per continuare a seguire il concerto di Grignani. Il concerto ormai volgeva al termine, e Gianluca catturò definitivamente tutti con una versione pazzesca di “Anna” di Lucio Battisti. La bellezza e il potere della musica. Emozioni e incontri.

Andrea

Le mie canzoni a Cantando Ballando

“Cantando Ballando” è un programma dedicato alle Orchestre e alla musica da ballo di Canale Italia. Gli studi televisivi si trovano a una ventina di chilometri da casa mia. Ci sono andato diverse volte. E qualche volta ci sono andate le mie canzoni. E’ un programma a cui sono molto affezionato. Spero che la musica da ballo possa riprendere il più presto possibile. Mi mancano la professionalità, l’allegria, la spensieratezza e la passione per la musica che un programma come Cantando Ballando e come più in generale tutti gli addetti ai lavori della musica da ballo, sanno dare.

In attesa che tutto ricominci a girare per il verso giusto, volevo ricordare qualche mio brano trasmesso in questo programma. Non credo siano tutti i brani e nemmeno tutti i passaggi, anzi colgo l’occasione per chi volesse segnalarmi qualche altro mio brano trasmesso o qualche altro passaggio di queste canzoni che ho postato di farlo contattandomi, gliene sarei grato.

Inizio con i Las Vegas Band che hanno cantato e riarrangiato “Eva” di Mina Celentano in una versione ballabile e sono stati ospiti di Cantando Ballando presentati dalla bravissima Daniela Cavanna

Adesso è la volta dei New Tropical Orchestra che si esibiscono con il brano “Non so stare senza te” che ho scritto con Gianluca Bibiani, edizioni Ars Spoletium e Vocal Sound. Il video che posto qui è della trasmissione del 18 aprile 2017 condotta dalla bravissima Mara Venezia Bottin , anche se I New Tropical presentarono la canzone la prima volta sempre a Cantando Ballando il 20 settembre 2011. Grazie di cuore ragazzi!

Adesso è la volta dell’Orchestra Valli & Palma che propongono anche loro la canzone “Non so stare senza te” presentati dalla bravissima conduttrice Sabrina Borghetti

Concludo questo blog di oggi dedicato a Cantando Ballando con Amerino e Maria che presentati dal simpaticissimo e bravissimo Roberto Tagliani propongono “In viaggio” scritto sempre con il M° Gianluca Bibiani

“Da qui all’eternità” Viola Valentino

https://www.allmusicitalia.it/news/viola-valentino-da-qui-alleternita.html

“Sono onorato di aver messo il mio nome accanto ad un grande autore come Cristiano Minellono. E’ una canzone che mi vede protagonista in veste di compositore, ruolo non frequente per me ma neanche così raro nel mio percorso nel mondo della canzone italiana. Una canzone nella quale viene fuori tutta la cifra stilistica di Viola Valentino che racconta attraverso la penna di Cristiano Minellono, un amore maturo, ma non per questo privo di slanci e passione. Sono grato al mondo delle canzoni che mi ha regalato tante soddisfazioni e sensazioni. Grazie a tutti.”